Alzheimer



Attraverso la collaborazione con l'Associazione Ricerca Alzheimer di Lissone e il suo presidente dott. Roberto Dominici, sto sviluppando presso alcune R.S.A. delle province della Lombardia progetti sperimentali di musicoterapia nell'ambito della demenza, dove la scommessa di base è quella di effettuare un lavoro di sostegno terapeutica con il singolo paziente, che ponga maggiore attenzione alle caratteristiche, ai bisogni, alle risorse residuali specifiche di ogni persona. Sapendo di avere a che fare con una patologia degenerativa che conduce inevitabilmente alla morte, cerchiamo, nella dimensione dell’intervento individuale, di stimolare la persona in modo più personalizzato, e di lavorare con un approccio olistico che cerchi di riarmonizzare, per quanto possibile, le difficoltà organico/cerebrali con quelle psicologiche e spirituali dei pazienti. La specificità dei progetti risiede anche nell'utilizzo in forma sperimentale della tecnica di improvvisazione terapeutica al pianoforte.
Nel sito è possibile trovare diversi articoli di approfondimento e informazioni sul tema.


Nessun commento:

Posta un commento

Trovare un posto (sonoro) dove sostare - dal wondering alla relazione sonora

Nelle persone affette da decadimento cognitivo, sono frequenti sintomi comportamentali positivi anche molto sfiancanti, quali agitazione con...